Logo

Iscriviti .... riceverai le newsletter con tutte le novità

 Pagina per l'invio degli smsBlog redatti nell'IstitutoStrumenti utili per tuttiConvegni organizzati dalla Ns. scuolaArchivio dei Progetti della Ns. scuolaMateriali sviluppati e prodotti dalla scuolaStrumenti per la didatticaI nostri indirizziMotore di ricerca interno 
  Progetto accoglienza classi prime     
         
 
Log in
Login
Password
Memorizza

Visitatori
Visitatori Correnti : 4
Membri : 0 Utenti: 321
-Attivi :320
-Non attivi :1

I miei preferiti
Stipendi PA (1754)
Comune Frosinone (1575)
U.P.S. Frosinone (1491)
Ausilioteca Prov. (1214)
Regione Lazio (1105)
Lazio-Istruzione (1103)
Galileorienta (1090)
Ministero della PI (1083)

Ultimi - Siti web
DNA (IT)
Vivi live. Vivi Frosinone Live (IT)
Orari Cotral (IT)
Apprendereinrete (IT)
Unitalsi (IT)
Portale del cittadino (IT)
CNIPA -accessibilità (IT)
Accessibilità (IT)
Disabiltà visive (IT)
Disabili (IT)

 
Articolazione del Progetto accoglienza

PERCORSO FORMATIVO

Processo di insegnamento/apprendimento

Un intervento formativo per essere efficace ed efficiente deve porre la sua attenzione sul discente e sulle problematiche con cui questi entra nel  processo di apprendimento.

Premesso questo è prioritario costruire una fase didattico - formativa che permetta al discente di comprendere sia il senso delle attività che dovrà compiere sia le sue potenzialità.

Lo spazio temporale – didattico – formativo in cui si esplica tale attività è l’accoglienza.

Nella fase di Accoglienza, infatti, è indispensabile, soprattutto se si è in presenza di una classe nuova, creare un clima positivo tra gli alunni, tra i docenti e gli alunni e tra questi ultimi e le finalità del percorso.

Conseguentemente prima di iniziare le attività di apprendimento è funzionale

·        conoscere i ragazzi sul piano motivazionale

·        promuovere la conoscenza del sé

·        favorire la discussione e lo scambio di idee

·        favorire l’auto-efficacia

·        rimuovere ogni forma di disagio

·        creare il gruppo classe

·        stilare il patto formativo

·        conoscere i ragazzi sul piano cognitivo

L’intervento formativo, visto quanto premesso, si articola in più fasi:

Prima Fase – Accoglienza

Incontro con i genitori delle classi prime per:

·        conoscersi, familiarizzare e condividere regole e comportamenti

·        assumere ruoli, funzioni e responsabilità

·        ascoltare i bisogni

·        conoscere l’offerta formativa della scuola

·        condividere  l’impegno formativo

Tempi: 2h (giorno precedente inizio anno scolastico)

Docenti impegnati: Coordinatori e segretari delle classi di riferimento.

 

Seconda- Fase – Docenti/alunni classi prime

·        Conoscenza di ogni singolo componente della classe

·        Conoscenza dei docenti (ruolo e funzioni)

·        Conoscenza del percorso e delle sue finalità

·        Sottoscrizione del “Patto formativo”

 

Terza Fase

Individuazione delle competenze relative:

·        All’ ascolto attivo

·        All’osservazione di fatti, eventi e processi

·        Alla comprensione di testi posti a lettura

·        Alla comunicazione relazionale

·        Al porre un problema

·        Al risolvere un problema

 

Quarta Fase

Fase di: Insegnamento/apprendimento _ Processo di Accompagnamento

A) Rafforzare e/o Sviluppare competenze relative:

  • all’ascolto attivo
  • all’osservazione
  • alla comprensione di un messaggio verbale, paraverbale e non verbale
  • alla produzione di messaggi
  • a lavorare in gruppo assumendo ruolo e funzioni
  • a porre e risolvere problemi
  • a chiedere e a dare aiuto

Metodologia - attiva e centrata sulla persona quale attore del processo

Ricerca-azione - per acquisire metodologie atte a mettere in atto processi per la soluzione di compiti

Cooperative learning – per assumere ruoli, funzioni, responsabilità

Learning by doing – per imparare facendo, sperimentando in situazioni concrete il grado di efficacia delle competenze acquisite

Simulazione – per riprodurre, attraverso una simulazione, processi osservati

Studio di casi – per analizzare situazioni e problematiche per acquisire competenze funzionali alla individuazione e soluzione di compiti

Brainstorming – per promuovere la partecipazione attiva di ogni singolo discente

Strumenti - funzionali al percorso, allo scopo e ai destinatari

Materiali - cartacei e multimediali

Tempi – Primo quadrimestre

Docenti coinvolti – Consiglio di classe

 

Il Processo di accompagnamento, intervenendo sul piano cognitivo, metacognitivo e socio-emotivo è funzionale

1)  a dotare ogni singolo discente di strumenti funzionali ad acquisire competenze

  • Comunicative (Ricezione – ascolto attivo: decodifica messaggi, individuazione nuclei concettuali; produzione – codifica di messaggi; rappresentazione nuclei concettuali; Produzione testi di diversa tipologia in funzione del contesto, dello scopo e del destinatario)
  • Relazionali ( lavorare in gruppo, discutere, ipotizzare soluzioni, negoziare e condividere scelte collettive)
  • Logico – matematiche ( problem solving…)
  • Informatiche ( gestire programmi: word, excel….)
  • Relative alla sicurezza ( gestire sé in funzione del luogo, dei luoghi)
  • Tecnico – professionali

2) a dotare ogni singolo discente di strumenti funzionali a far acquisire consapevolezza del proprio sé relativamente

  • Alle aspettative
  • Ai punti di forza e punti di debolezza
  • A consolidare e/o rivedere la scelta effettuata
  • A rinforzare l’autostima ed il senso di autoefficacia

Attività

§         Attività di rinforzo dell’autostima, della motivazione, riflessione sul percorso formativo

§         Attività di rinforzo del metodo di studio: l’uso del manuale, la selezione delle informazioni, la tecnica per prendere appunti, per selezionare le informazioni…

§         Attività di recupero e potenziamento sulle competenze sopra individuate

§         Attività di orientamento e/o riorientamento


ACCOGLIENZA

1         Azione

  • Presentazione di sé ( docente) del proprio ruolo e funzione
  • Presentazione dei singoli alunni: aspettative

Metodologia: Circle  time

Tempo - 2h

Docenti impegnato: Coordinatore di classe e Segretario o chi si rende disponibile a svolgere tale attività. E’ preferibile un docente della classe di riferimento

1.1      Presentazione

  • del percorso e sue finalità
  • delle regole e del POF
  • delle singole attività formative in aula, in laboratorio, in contesti lavorativi e di studio
  • dei docenti e relative attività

Metodologia: lezione partecipata con brevi interventi frontali

Strumenti: lavagna luminosa per presentare il percorso e le attività

Tempi 2 h

1.2      Azione

Analisi Aspettative relativamente al percorso di studi prescelto

Metodologia: lezione partecipata

Discussione ( Metaplan o Brain storming )

Strumenti: Cartelloni di due colori diversi per mettere in atto il Metaplan l’analisi delle aspettative

Tempi 3 h

Stilare “Patto formativo”

Metodologia

Brainstormig

Cooperative learning

Lezione partecipata

Tempi 3 h

2         Azione

Conoscenza del sé - somministrazione test relativi

  • alla conoscenza del sé
  • all’autostima
  • all’autoefficacia
  • alla capacità di costruire un progetto futuro
  • socio-affettivi
  • difficoltà relative al metodo di studio (interne ed esterne)

Tempi 3h

2.1       Azione

Osservazione - analisi competenze cognitive

- Somministrazione test Ascolto

Tempi 2 h

- Somministrazione test Comprensione

Tempi 2 h

- Somministrazione test abilità logiche

Tempi 2 h

- Somministrazione test di osservazione (alunni) Prova di Osservazione – Attività laboratoriale

Tempi 3 h

Fase di: Insegnamento/apprendimento

A) Sviluppare competenze relative:

  • all’ascolto attivo
  • alla osservazione
  • alla comprensione di un messaggio verbale, paraverbale e non verbale
  • alla produzione di messaggi
  • a lavorare in gruppo assumendo ruolo e funzioni
  • a porre e risolvere problemi
  • sviluppare competenze logico - matematiche
  • a chiedere e a dare aiuto

Metodologia ( attiva e centrata sulla persona quale attore del processo)

Ricerca-azione

Cooperative learning

Learning by doing

Simulazione

Studio di casi

Brainstorming

Strumenti ( funzionali al percorso, allo scopo e ai destinatari)

Materiali cartacei e multimediali

 

La fase di accompagnamento va pianificata nei consigli di classe dopo aver sottoposto ad attenta analisi le informazioni ed i dati ricavati durante l’attività di accoglienza.


ACCOGLIENZA CLASSI TERZE E CLASSI QUARTE.

Vista la particolarità e le problematiche didattico - formative che le classi terze e quarte pongono ad ogni inizio anno scolastico si ritiene opportuno, al fine di promuovere il successo formativo di ogni singolo discente coinvolgere i genitori affinché questi

·        Conoscano il profilo professionale

·        Conoscano, condividano e sostengano  le regole di comportamento

·        Conoscano ruoli, funzioni e responsabilità

·        Siano informati sull’assegnazione del credito formativo

·        Siano consapevoli dell’importanza della frequenza e del controllo della stessa

·        Concertino con i docenti forme e tempi di comunicazione

·        Si rendano disponibili a collaborare con i docenti per il successo formativo dei propri figli

Tempi 2h  ( giorno precedente anno scolastico)

Docente impegnato:  Coordinatore e/o segretario o docente della classe che si rende disponibile.

 


Linee guida alla Pianificazione – ore – azioni -

Prima fase

ACCOGLIENZA

Totale ore accoglienza da svolgere durante i primi giorni di scuola con i discenti delle classi prime : 22 h

Giorni impegnati: 6

Ore attività Acc.: 4h  operative + 1h da dedicare alla discussione con il gruppo classe sulle attività svolte e il relativo gradimento.

 

Seconda fase

AZIONE DI ACCOMPAGNAMENTO

Durante il primo incontro per materie i docenti potranno stilare un piano d’intervento finalizzato a sviluppare risorse (cognitive, metacognitive …) funzionali all’acquisizione di competenze relative alla propria attività formativa.

Linee guida per la discussione.

Individuazione:

·        nuclei fondanti relativi alla propria disciplina

·        prerequisiti essenziali per procedere nell’azione formativa

·        metodologie funzionali al processo di insegnamento/apprendimento

·        competenze da promuovere e far acquisire

 La commissione accoglienza ha suggerito un’attività di informazione/formazione sul progetto.

Lo spazio da utilizzare potrebbe essere il 1° collegio docenti; momento in cui è possibile

- fornire:

·        informazioni

·        linee guida

·        materiali

- discutere, migliorare e condividere le azioni proposte.

F.S  Prof.ssa Carmela Viccaro